Un’alleanza italo americana per sconfiggere il cancro

E’ stato siglato presso l’Istituto Superiore di Sanità a Roma un accordo tra “Alleanza contro il cancro” e “MD Anderson cancer center”, un gemellaggio per sconfiggere le patologie tumorali e sviluppare nuove strategie cliniche per il trattamento dei pazienti oncologici. 

“Siamo davvero felici di questo che può essere definito un accordo storico – afferma Walter Ricciardi, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità – l’eccellenza clinica italiana sposa l’eccellenza tecnologica americana per potenziare diagnosi e cure, una combinazione ideale per tentare di sconfiggere definitivamente il cancro”.

“Lavorare con l’Italia è una grandissima opportunità – dice Ronald A. De Pinho, Presidente di MD Anderson Cancer Center – La rete clinica di Alleanza contro il cancro è una piattaforma efficiente che rappresenta un’eccellenza nel panorama mondiale, capace di sposare pienamente la nostra ricerca sul cancro”.

L’accordo tra la principale rete europea oncologica e il più importante Cancer Center del mondo prevede tre grandi aree di collaborazione: la progettazione congiunta di trial clinici innovativi, lo sviluppo della genomica e della medicina di precisione e la sintesi di nuovi farmaci e di terapie cellulari.

Sono cinque patologie oncologiche su cui si concentreranno gli sforzi per trovare soluzioni per ridurre significativamente e rapidamente la mortalità: glioblastoma, melanoma, cancro alla mammella al polmone e al colon. I gruppi di ricerca delle due reti metteranno insieme conoscenze e competenze condividendo mezzi e risultati per arrivare il più velocemente possibile a risultati utili per essere tradotti in diagnosi e trattamenti clinici.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+