Il programma del 28 aprile

Il secondo giorno degli Stati generali della ricerca sanitaria, giovedì 28 aprile, si aprirà con un seminario sulle “Strategie per l’internazionalizzazione della ricerca”.
L’obiettivo sarà quello di analizzare gli strumenti e la direzione da intraprendere per incrementare la competitività della ricerca italiana in Europa, qualificando la partecipazione ad Horizon 2020. La conduzione dell’incontro sarà affidata a Gualtiero Ricciardi, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità.

Parallelamente si svolgeranno due sessioni tematiche. La prima, dedicata all’incontro tra ricercatori e venture capital sui dispositivi medici, in cui verranno presentate le idee realizzate dagli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS) e discusse da un panel di investitori.
Nella seconda sessione, invece, gli scienziati incontreranno gli studenti delle scuole superiori, occasione per avvicinare il mondo della ricerca alle giovani generazioni.

Il programma della giornata prevede poi un tavolo di approfondimento e discussione sull’utilizzo delle nuove tecnologie nella ricerca biomedica: dalle app sanitarie a disposizione dei pazienti, sempre più attivi nella partecipazione al processo di cura, alla diffusione di nuove tecnologie medicali.

La chiusura degli Stati generali della ricerca sarà incentrata sulle nuove normative che regolano la progressione professionale dei ricercatori (dal 1 gennaio 2017 le regole del Jobs Act saranno applicate anche al settore pubblico) e sulla presentazione delle novità contenute nei nuovi bandi 2016 per la ricerca finalizzata e indipendente che immettono nel sistema circa 165 milioni di euro, molti dei quali destinati a giovani ricercatori.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+